martedì 6 dicembre 2016
Luca Spinelli » Senza categoria » Dalla IBM arriva Watson, l’intelligenza artificiale perfetta

Dalla IBM arriva Watson, l’intelligenza artificiale perfetta

La IBM ha rilasciato da qualche anno sul mercato una nuova tecnologia o per meglio dire un nuovo supercomputer: Watson. Prende il nome dal fondatore della celebre azienda, Thomas J. Watson, che nel 1911 insieme ad altri due componenti ha lanciato questa azienda che poi sarebbe diventata un colosso informatico qualche decina d’anni più tardi. Questo supercomputer ha lo scopo di analizzare i dati e avere una comprensione più profonda tra uomo e macchina. Sta per entrare sul mercato un nuovo colosso dell’era cognitiva.

La IBM ha deciso di utilizzare un modello economico freemium (composto dalle parole free e premium significa che il software è gratis ma con la possibilità di espanderne le features previo pagamento) per lanciare il supercomputer sul mercato. Ma che decisione ha preso la IBM con Watson per battere Google Search? Analizziamo le cose dal punto di vista tecnico: La capacità di Watson di interagire con l’utente. La IBM ha finalmente capito che creare supertecnologie senza un’interfaccia user-friendly è come buttare un uomo in piscina senza insegnargli a nuotare. Proprio per questo alcune tecnologie esorbitanti non potevano essere sfruttate al massimo perché neanche gli ingegneri della IBM, che li avevano creati, sapevano usarle. Assurdo.

Il fatto che Watson invece possa capire ed elaborare la richiesta dell’utente tramite una frase scritta in forma naturale è lo scacco vincente dell’azienda americana. Quando noi cerchiamo su Google Search un elemento, lui ci trova le corrispondenze per le keyword date. Al contrario Watson ascolta le domande espresse in lingua parlata e le interpreta a modo suo. Questo infliggerebbe anche un colpo fatale a Google Analytics poiché potrebbe non solo analizzare i dati economici ma anche interpretarli e proporre delle soluzioni. Watson sembra essere l’intelligenza artificiale perfetta ma solo il tempo ci dirà chi sarà il vincitore della battaglia tra i due grandi colossi e se la IBM potrà riacquistare il trono dell’informatica toltogli dalla Apple.

LEGGI ANCHE  Windows 10 verrà rilasciato nel 2015

RIGUARDO A Luca Spinelli

Mi chiamo Luca Spinelli, sono nato a Carate Brianza nel 1994, vivo a Lissone e sono un SEO e webmaster con oltre 5 anni d’esperienza nell’AM. Dal 2009 ad oggi sono stato GA di BlackOGames e NoirBlack, BA di TheXNovaGames e trader di Bitcoin.

LEGGI SUBITO ANCHE QUESTO

Samsung collabora con Facebook per un nuovo smartphone

Le ultime indiscrezioni parlano di una possibile collaborazione tra la Samsung e Facebook per il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *