martedì 6 dicembre 2016
Luca Spinelli » Bitcoin » Come fare backup Bitcoin

Come fare backup Bitcoin

Siamo nell’era in cui durante la navigazione web un click sbagliato può pregiudicare la sicurezza del nostro computer e dove l’uomo non sempre riesce ad essere effettivante il miglior antivirus che sia mai stato progettato. I Bitcoin sono un pugno di dati dalla dimensione di qualche byte e per un malintenzionato non è difficile accedervi se non si sono prese le giuste precauzioni. A volte un backup Bitcoin può salvarti…beh, non la vita ma sicuramente qualche fastidio e la perdita di molti soldi.

Esistono essenzialmente tre tipologie di backup. Un backup Bitcoin su pen-drive, in cloud oppure sfruttando un paper wallet. Che cosa significa quanto appena detto? Semplice! Un backup Bitcoin su pen-drive altro non consiste che nell’esportazione della chiave privata dei tuoi Bitcoin che andrà poi salvata su un dispositivo USB. In cloud invece significa che la chiave privata una volta esportata sarà caricata su un servizio di cloud come Google Drive per citarne uno. Mentre con paper wallet significa che sarà letteralmente stampata su carta ma questo è tutto un altro tipo di procedimento che richiederebbe un articolo a parte ed una certa preparazione tecnica.

Oggi ti parlerò di come effettuare un backup Bitcoin su pen-drive ed in cloud anche se ti consiglierei di tenerne solamente su dispositivi fisici che andranno poi riposti in luoghi sicuri. Come fare tutto questo? Comincierò con lo spiegarti come si effettua l’esportazione della chiave privata, sei pronto? Bene, a seconda del SO che stai usando cerca il file wallet.dat e poi copialo sul desktop. Se non sai trove trovarlo di seguito trovi le sue cordinate per quattro diversi sistemi operativi:

LEGGI ANCHE  La Cina blocca l'accesso a bitcointalk.org
  • Windows XP: C:Documents and SettingslucoloAppDataRoamingBitcoin
  • Windows Vista, Seven ed 8: C:UserstuousernameAppDataRoamingBitcoin
  • Mac OSX: ~ LibraryApplication SupportBitcoin
  • Linux: ~.bitcoin

Una volta copiato il file wallet.dat ti sarà sufficiente collegare una pen-drive al tuo computer per spostare il file appena copiato in essa. L’ideale sarebbe utilizzare una pen-drive appositamente dedicata alla funzione di storage delle chiavi private dei tuoi Bitcoin, in questo caso una Kingston da 8 GB è più che sufficiente. Lo stesso discorso poi vale per il backup in cloud sfruttando Google Drive, in questo caso ti sarà sufficiente effettuare l’upload del file sullo spazio cloud del tuo servizio d’archiviazione dati online preferito. Presta comunque sempre molta attenzione al fatto che la sicurezza di quel backup dipenderà dalla sicurezza del luogo in cui risiede ma sopratutto che i Bitcoin presenti sul tuo computer se compromessi e prelevati da un malitenzionato non saranno recuperabili tramite backup. Quest’ultimo non ha effetto se la chiave privata dei tuoi Bitcoin cade nelle mani di malintenzionati.

LEGGI ANCHE  Come vendere Bitcoin

RIGUARDO A Luca Spinelli

Mi chiamo Luca Spinelli, sono nato a Carate Brianza nel 1994, vivo a Lissone e sono un SEO e webmaster con oltre 5 anni d’esperienza nell’AM. Dal 2009 ad oggi sono stato GA di BlackOGames e NoirBlack, BA di TheXNovaGames e trader di Bitcoin.

LEGGI SUBITO ANCHE QUESTO

Nasce Cointelegraph Italia, notizie dal mondo delle criptomonete

Qualche giorno fa, il 4 Marzo 2015 se vogliamo essere precisi, è stato aperto Cointelegraph …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *