martedì 6 dicembre 2016
Luca Spinelli » Hosting, SEO & web » Come aumentare l’Alexa rank

Come aumentare l’Alexa rank

Alexa (scopri come registrarsi su Alexa) è una società controllata dal colosso Amazon che si occupa di fornire statistiche giornaliere riguardo i siti presenti in rete. In particolare Alexa sfrutta l’Alexa rank per determinare quanto un sito sia più o meno popolare rispetto ad un altro. Sebbene l’Alexa rank sia una metrica che fa acqua da tutte le parti è ancora presa in esame da molti SEO e tutti coloro che si occupano di marketing. Per questo motivo aumentare l’Alexa rank del tuo sito web non potrebbe farti altro che bene.

Prima ho detto che l’Alexa rank è una metrica che fa acqua da tutte le parti quindi cerco di spiegarti come mai. Nella fase di raccolta dati Alexa tiene in considerazione unicamente le informazioni provenienti dagli utenti che hanno installato la sua toolbar. Questo significa che l’Alexa rank risultante, è indicativo per i soli utenti che navigano sul web con la loro toolbar, escludendo i dati forniti da tutti coloro che non ne fanno uso. Capisci bene che l’Alexa rank non può quindi essere una metrica accettabile, vista la discriminazione che opera sul campione di riferimento. Sarebbe un po’ come fare la media dell’altezza dei ragazzi di una classe di liceo, prendendo in considerazione unicamente quelli con i capelli castani, escludendo quelli che invece li hanno rossi, biondi oppure neri. La misurazione ottenuta sarebbe tutt’altro che attendibile e lo stesso discorso vale per l’Alexa rank.

Detto questo ci tengo a ripetere un concetto fondamentale. L’Alexa rank è una metrica presa in seria considerazione da molte persone che si occupano di web marketing. Per questo motivo è importante capire come aumentare l’Alexa rank ma sopratutto cominciare ad aumentarlo proprio oggi. Non vorrai perdere contratti pubblicitari oppure potenziali clienti a causa di un basso Alexa rank vero? Ecco, se anche tu la pensi come me, aumentare l’Alexa rank dovrebbe essere una tua priorità.

LEGGI ANCHE  Come registrare un dominio di secondo livello gratis

Come aumentare l’Alexa rank PT.1

Senza perdermi in ulteriori chiacchere voglio spiegarti come aumentare l’Alexa rank in due punti più uno. Questo terzo punto fa parte delle tecniche di black hat SEO ma nel particolare frangente in cui viene applicato, non ha controindicazioni come invece spesso capita utilizzando tecniche di black hat SEO.

1. Installa la toolbar di Alexa

Un must. Se vuoi che una cosa sia fatta bene devi farla tu stesso. Ecco, vale la stessa regola. Se non sei tu il primo che utilizza la toolbar di Alexa, come puoi pretendere che anche i tuoi utenti lo facciano? Considera anche che l’Alexa rank è una metrica che prende in considerazione un numero estremamente ridotto di utenti, uno solo in più potrebbe fare una differenza radicale. Per installare la toolbar di Alexa devi andare sul sito di Alexa e premere sul pulsante Toolbar nel menù principale. Premi quindi sul grande pulsante verde chiamato Install Alexa Toolbar per procedere al download ed all’installazione automatica. Potrebbe essere richiesto il riavvio del browser e che il tuo antivirus la segnali come malevola, tuttavia si tratta di un falso positivo.

2. Registra un account Alexa

Vai sul sito di Alexa e registra un account. Per farlo devi premere sul pulsante verde chiamato Create an account che si trova a metà della pagina. Inserisci la tua mail e premi sul pulsante Create. Il resto della procedura è indicata nel sito di Alexa stesso e non dovrai far altro che scaricare un file .HTML da caricare sul tuo spazio web per verificare il tuo account. Per caricare questo file puoi usare un programma FTP come FileZilla (scopri come scaricare FileZilla).

LEGGI ANCHE  Come creare tag su WordPress

Tutto qua. Rimanendo nell’ambito etico è quanto, le modalità dirette tramite cui puoi aumentare l’Alexa rank sono solamente queste due. Tuttavia prima di passare alla sfaccettatura di black hat SEO ti lascio un’avvertenza. Non usare il widget Alexa. Se devo essere sincero non so quanto sia effettivamente utile farne uso. Molti dicono che abbondare è meglio che deficere ma non c’è niente di più sbagliato in questo caso. Il widget di Alexa è un appesantimento inutile per il tuo sito web, specialmente considerato che non porta alcun beneficio di ranking. Evita di inserirlo, diffidando da tutti coloro che invece millantano mirabolanti vantaggi nel suo utilizzo. Oggi un sito web pulito e veloce è tutto per emergere sul web e questo widget è completamente fuori luogo. Ti dico sempre quanto il miglior hosting WordPress sia fondamentale, quindi capisci bene la mia paranoia verso pesanti ed inutili widget come questo.

Come aumentare l’Alexa rank PT.2

Ed eccoci finalmente. In apertura ti avevo detto che esisteva un terzo metodo per aumentare direttamente l’Alexa rank, tuttavia non avevo posto sufficiente enfasi su quanto questo metodo sia efficace. Da uno a dieci dovrei dire venti, senza timore di esagerare. Ti faccio subito un esempio. Grazie al software di cui sto per parlarti ho aumentato l’Alexa rank di un sito appena creato portandolo dal fondo della classifica alla posizione trecentomila, tutto in meno di trenta giorni. Per farti capire meglio devi considerare che su internet esistono oltre duecentocinquantamilioni di siti. Capisci cosa significa occupare la posizione trecentomila in un mare di oltre duecentocinquantamilioni concorrenti?

LEGGI ANCHE  Come spostare WordPress nella /root

Il software si chiama Jingling ed è  in grado di generare traffico illimitato per tuo sito web. Ti sorprenderà sapere che è gratuito ed utilizzabile senza alcuna limitazione su tutti i computer che vuoi a patto che siano con SO Windows.

Non ho case study che possano indicare il punto massimo di scalata che Jingling può offrire nell’Alexa rank, tuttavia in meno di trenta giorni riuscirai a sfondare il tetto della posizione trecentomila. Trovi maggiori informazioni riguardo Jingling nell’articolo interamente dedicato al software con tanti spunti e consigli su come sfruttarlo al massimo delle sue potenzialità.

Prima di lasciarti però vorrei chiarire un aspetto molto importante. Non pensare di poter usare Jingling per rubare a Google AdSense od a qualsiasi altra tipologia di campagna che paga per impression e click perchè verresti bannato in un men che non si dica. Il software di cui ti ho parlato trova un’applicazione sicura solamente per aumentare l’Alexa rank.

Se l’articolo ti è stato utile non scordarti di condividerlo su Google Plus, LinkedIn, di tweettarlo su Twitter (scopri come iscriversi a Twitter) e di lasciare un like su Facebook (scopri come iscriversi a Facebook). La chicca che ti ho svelato in questo articolo merita davvero almeno una condivisione 😉

RIGUARDO A Luca Spinelli

Mi chiamo Luca Spinelli, sono nato a Carate Brianza nel 1994, vivo a Lissone e sono un SEO e webmaster con oltre 5 anni d’esperienza nell’AM. Dal 2009 ad oggi sono stato GA di BlackOGames e NoirBlack, BA di TheXNovaGames e trader di Bitcoin.

LEGGI SUBITO ANCHE QUESTO

Come creare menù su WordPress

Non potendo sapere quale tema hai scelto per il tuo blog (scopri come creare un blog) …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *